Gli ultimi giorni di Pompeo di Andrea Pazienza

69,00 €

Il testo della graphic novel di Paz sul calvario dell’eroina rivive in uno spettacolo fra teatro e danza, feroce e commovente.

"Gli ultimi giorni di Pompeo" di Andrea Pazienza         

di e con Massimo Bonechi, Riccardo Goretti, Giorgio Rossi

da un’idea di Riccardo Goretti

con l’amichevole consulenza di Marina Comandini in Pazienza

con la partecipazione speciale di Lucia Poli e David Riondino

sound e light design Giacomo Agnifili

esecuzione tecnica Massimiliano Ferrari

costumi Chiara Lanzillotta

assistente alla regia Tommaso Carovani

consulenza grafica, foto, riprese video e immagine del manifesto Stefano Roiz
 

produzione Ass. Sosta Palmizi

in collaborazione con STA – Spazio Teatrale Allincontro

un progetto realizzato con la collaborazione della Fondazione Teatro Metastasio di Prato

 

Trentacinque anni fa usciva un libro destinato a entrare immediatamente nella leggenda, di quelli che trentacinque anni dopo qualche recensore da blog avrebbe certamente chiamato instant classic. Parliamo di "Pompeo", o “Gli ultimi giorni di Pompeo”, se si vuol stare ai vari riquadri che compaiono nel fumetto originale; l’autore, un ancora giovanissimo Andrea Pazienza, narra la discesa nel baratro dell’eroina, una discesa non solo personale ma generazionale. Un libro scomodo, feroce, commovente, sincero fino alla brutalità che i tre protagonisti - Massimo Bonechi, Riccardo Goretti e Giorgio Rossi – portano in scena nella sua versione integrale, trasudanti amore per l’opera originale in ogni gesto scenico, un’opera straziante e meravigliosa figlia di grandi slanci politici e culturali, e di grandi delusioni.

“Gli ultimi giorni di Pompeo di Andrea Pazienza” è un’opera multidisciplinare nata dall’incontro tra Riccardo Goretti, Massimo Bonechi e Giorgio Rossi. Goretti, ideatore dello spettacolo, è autore, scrittore e attore di teatro e cinema. Dopo un inizio nel teatro-ragazzi, che è stata sua palestra e formazione, si affaccia al panorama nazionale, collabora con Lucia Calamaro, Massimiliano Civica, Silvio Orlando, Liv Ferracchiati, Lorenzo “Colapesce” Urciullo, Cristian Ceresoli, Paolo Hendel e tanti altri nomi del teatro e dello spettacolo contemporaneo. Bonechi regista, attore e Operatore di Teatro Sociale, già collaboratore di Goretti, è grande appassionato di fumetti e artista della cura: meticoloso, attento, sensibile in ogni gesto. Con loro il danzatore e coreografo Giorgio Rossi tra i fondatori della storica compagnia Sosta Palmizi e grande amico di Andrea Pazienza. Rispettosi del testo originale fino alla sillaba, trasudanti amore per l’opera originale in ogni gesto scenico i tre portano in scena l’opera straziante e meravigliosa figlia di grandi slanci politici e culturali, e di grandi delusioni.